Costituito il gruppo per l’assetto del Misa Nevola

Il sindaco di Senigallia continua a produrre iniziative per trasmettere una immagine di attivismo che è finalizzata alla SUA prossima campagna elettorale.

E’ scandaloso che si costituisca un gruppo di lavoro senza includervi (oltretutto senza neanche aver avvisato o interpellato) il nostro Coordinamento in quanto è sintomatico di una arroganza e disinteresse sullo stato in cui versano gli alluvionati e sulla loro volontà di impegnarsi nel proporre modalità di gestione dei nostri soldi per eliminare i problemi, almeno in parte, al bacino del Misa e Nevola che “Lui e i suoi predecessori” hanno creato.

I documenti ufficiali che abbiamo richiesto parlano chiaro:

“IL FIUME MISA HA DEVASTATO LA CITTA’ DI SENIGALLIA SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DELIBERE SPECULATIVE APPROVATE DAL COMUNE DI SENIGALLIA sotto la guida della LUANA ANGELONI e di MAURIZIO MANGIALARDI”

Vi alleghiamo il testo dell’articolo apparso on-line in merito alla costituzione del gruppo per l’assetto di progetto nella valle del Misa.

Costituito il gruppo per l’assetto di progetto nella valle del Misa

Mangialardi: “Importante passo avanti per la messa in sicurezza del territorio”
L'erosione degli argini del fiume Misa ad agosto 2014 Al termine di un incontro svoltosi venerdì 5 settembre al Comune di Senigallia, si è costituito il gruppo di lavoro per l’assetto di progetto riguardante la media e bassa valle del Misa.
 Oltre allo stesso Comune di Senigallia, vi prenderanno parte l’Autorità regionale di bacino, la Provincia di Ancona e i Comuni di Corinaldo, Ostra, Ostra Vetere e Trecastelli, tutti presenti alla riunione con i propri tecnici e amministratori.
Il gruppo avrà il compito di individuare le problematiche e i conseguenti interventi strutturali di manutenzione sull’assetto idrogeologico del fiume, al fine di mitigare i rischi di esondazione, nonché l’adozione di misure finalizzate a una migliore modalità di utilizzo del territorio.
Tra le ipotesi valutate, anche quella di attivare il “contratto di fiume”, che prevede la costituzione di sinergie tra pubblico e privato per la gestione condivisa dei corsi d’acqua.
Ringrazio la Regione Marche – afferma il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi –  e tutte le amministrazione che hanno permesso l’avvio di questo percorso che ci permetterà di pianificare meglio la messa in sicurezza del territorio.