Dove sono le offerte per gli alluvionati?

Come sono gestiti i fondi per gli alluvionati?

Scrivere questo articolo mi costa sacrificio ma è ora di far conoscere agli alluvionati e a tutti i cittadini i comportamenti tenuti dall’Amministrazione comunale sulla gestione dei fondi per gli alluvionati.
Il 18 settembre 2014 ho chiesto, in qualità di Presidente del Comitato Alluvionati Senigallia al Sindaco del Comune di Senigallia di:

  1. conoscere chi era il responsabile della gestione dei contributi e delle donazioni, delle offerte e di quant’altro pervenuto, da parte di Enti, Fondazioni, Associazioni, Privati, Aziende ecc., da maggio 2014 ad oggi, a favore degli alluvionati di Senigallia;
  2. avere un elenco dettagliato di quanto pervenuto e di quanto era stato speso per singola voce, sia in entrata sia in uscita;
  3. conoscere quando sarà URGENTEMENTE DISTRIBUITO agli alluvionati il resto delle somme pervenute;
  4. conoscere i criteri di distribuzione utilizzati ed eventualmente, come Comitato, di poter partecipare a questa fase decisionale.

Il 30 settembre 2014 il Sindaco rispondeva scrivendo che:

  1. i responsabili della gestione dei fondi erano il Sindaco ed il Vescovo di Senigallia;
  2. le offerte pervenute (senza trasmettere gli estratti conto dei quattro istituti bancari istituiti per ricevere le offerte) ammontavano ad un totale di € 1.441.182,54, mentre le uscite risultavano pari a 695.000,00 € (Bando 1000-2000-3000 €), senza indicare però a chi tali somme sono state erogate);
  3. punto 3 – senza risposta;
  4. punto 4 – senza risposta.

Viste le risposte parziali e le domande rimaste senza riscontro, ho inoltrato un’altra lettera, in data 29 ottobre 2014, sollecitando un riscontro. Il risultato? Il silenzio assoluto.

Trascorsi i 30 giorni, previsti per legge, ho diffidato il Sindaco, tramite l’invio di una P.E.C. (Posta
Elettronica Certificata), a riscontrare quanto legittimamente domandato.
La risposta perveniva il 12 dicembre 2014, tramite e-mail normale, con allegata una lettera (protocollata il 5 dicembre 2014) ed il bando per l’assegnazione di contributi agli alluvionati relativamente al pagamento delle utenze domestiche per un totale di € 292.000.

In base a quanto scritto dal Sindaco Mangialardi risulta pertanto che sono entrati, complessivamente, € 1.441.182,54 di cui € 695.000,00 distribuiti e € 292.000,00 in fase di distribuzione; tale ultima cifra è stata definita, sempre dal Sindaco Mangialardi, come “il saldo delle offerte pervenute e deliberate”.

Ma dai conti del Sindaco mancano € 454.182,54: dove sono andati a finire questi soldi?

Altra domanda: il secondo bando scadeva il 31 gennaio 2015, ma, ad oggi, i soldi non sono ancora stati distribuiti. Mi chiedo quindi: come mai queste somme tardano ad essere distribuite?

Per finire due domande:

  1. Non pensate che dovrebbero essere pubblicati gli estratti conto dei 4 conti correnti su cui sono pervenute le offerte riservate ai cittadini alluvionati?
  2. Non pensate che il sindaco debba inoltre informare i cittadini, sempre e solo per la trasparenza degli atti d’ufficio, su come sono stati spesi i 4.500.000,00 € stanziati dal governo Centrale con un rendiconto dettagliato on-line, voce per voce, come prevedono le normative vigenti?

Per chi vuole pubblichiamo l’intero carteggio in merito.

Comunicazioni intercorse con Comune e Procura

Richiesta di non archiviazione alla Procura